Creme per Emorroidi : Pomate Naturali topiche

Posted on

Soffri di emorroidi esterne e hai iniziato a vedere, da qualche giorno, del sangue sulla carta igienica o direttamente nella tazza del bagno?

Capiamo la tua preoccupazione, effettivamente vedere nel sangue non è mai una cosa piacevole, in maniera particolare se esso si ha nella zona rettale. Ricorda che il sangue potrebbe venire dalle emorroidi, ma non necessariamente, ed è meglio scongiurare il pericolo di cose più gravi (come un tumore) con una visita da un professionista. Le pomate sono uno dei rimedi topici più efficaci per chi soffre di emorroidi, ma bisogna fare attenzione a non abusarne. Prima di fare di testa propria, è consigliato rivolgersi ad un medico per chiedere se è possibile, nella propria situazione, applicare una pomata per le emorroidi. Tutte gli unguenti contengono nella scatola anche un applicatore utile per l’applicazione interna del prodotto. Un’altra pomata omeopatica è quella a base di Aesculus Compose, esiste anche la versione in supposte, da applicare localmente almeno 2 volte al giorno. Le pomate omeopatiche sono particolarmente indicate per donne in gravidanza che presentino il problema delle emorroidi, perchè estremamente sicure per il nascituro. Creme e pomate per emorroidi in linea di massima sono preferibile alle supposte, sono più facili da applicare ed il principio attivo si distribuisce meglio. (Pomate indicate per emorroidi in gravidanza in quanto prive di cortisone) Principio attivo: Ficaria

Farmaci per le emorroidi: Creme, pomate e supposte

  • pomate
  • creme
  • unguenti
  • schiume
  • supposte

Per ridimensionare il sanguinamento e attenuare il dolore, un rimedio immediato è quello di applicare del ghiaccio: il freddo infatti aiuta il coagulamento del sangue.

E’ importante dunque consultare il proprio medico e farsi prescrivere questi medicinali, avendo cura di evitare possibilmente pomate al cortisone, i cui effetti collaterali non sono trascurabili. Una volta risolto il problema nella sua fase più acuta, è quindi bene occuparsi del problema a monte, per evitare la ricomparsa delle emorroidi una volta per tutte. Le emorroidi sono un fastidioso problema in grado di incidere profondamente sulla qualità della vita di una persona. Il sanguinamento anale di solito è causato dalle emorroidi interne, ma può anche capitare nel caso di quelle esterne. Tra questi vanno ricordati: Le emorroidi sono un problema più diffuso di quanto si pensi e spesso comportano un abbassamento della qualità di vita di chi ne soffre. Diete povere di fibre, scarso esercizio fisico e stile di vita scorretto sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono allo sviluppo delle emorroidi. Nella maggior parte dei casi le emorroidi vengono trattate in modo conservativo, con l’uso di pomate che possono alleviare i sintomi. E soprattutto: le pomate sono sempre una buona scelta per curare le emorroidi? Ho raccolto a tal proposito un breve elenco delle pomate per le emorroidi più utilizzate e più efficaci.

Creme per Emorroidi : Pomate Naturali topiche

  • Avenoc® omeopatico
  • Centeril H® Crema
  • Emortrofine® Crema
  • Fitoroid® Bipomata
  • Pomata e Emorroid Sollievo
  • Turnover® Recto
  • Hemoclin®
  • Preparazione H®

Le pomate omeopatiche e naturali possono essere acquistate senza prescrizione medica ed hanno tra i vantaggi la possibilità di utilizzarle per periodi più lunghi e minori effetti collaterali.

In alcuni casi l’utilizzo di pomate, soprattutto cortisoniche, risolve in poco tempo il fastidio relativo alle emorroidi, e quindi è sicuramente una buona scelta. Nella maggior parte dei casi però, l’effetto benefico di queste pomate è solo temporaneo. Se i sintomi scompaiono per qualche giorno e subito dopo si ripresentano più fastidiosi di prima, è perché la pomata agisce solo sul sintomo e non sulla causa del problema. Di solito i trattamenti tradizionali per le emorroidi prevedono l’uso di pomate antidolorifiche e antiinfiammatorie, ma queste non possono essere utilizzate per periodi molto lunghi. Hemapro – E’ una pomata omeopatica composta da una speciale miscela di ingredienti di origine naturale, studiata per prevenire e curare le emorroidi. Le vene che si trovano nel retto e nell’ano a volte si dilatano e si gonfiano di sangue, formando così le emorroidi. Questo disturbo può essere molto doloroso e in alcuni casi i vasi si rompono con una conseguente perdita di sangue. Durante questa procedura viene fissato alla base dell’emorroide un dispositivo chirurgico, simile a un elastico, che interrompe la circolazione del sangue e fa cicatrizzare l’emorroide stessa. 2 Se sei affetto da emorroidi interne, allora potresti non presentare alcun sintomo, dato che probabilmente non causano dolore.

  • Potresti provare un po’ di disagio dopo l’intervento. Puoi trovare sollievo usando il semicupio, immergendoti in bagni caldi o applicando pomate.

Verifica la presenza di sangue sulla carta igienica dopo l’evacuazione.

Il sangue che proviene dalle emorroidi è rosso brillante e non nero (in tal caso proviene da un altro punto del tratto digestivo). Dopo avere lubrificato il dito indice, lo inserirà nell’ano per percepire la presenza di masse o protuberanze sulle pareti rettali e per trovare tracce di sangue. Tra le creme indicate a livello farmacologico per combattere la patologia delle emorroidi sanguinanti, abbiamo la Preparazione H, la quale è utile sia in caso di emorroidi interne che esterne. A differenza di quanto avviene con il sangue occulto nelle feci, in questo caso il colore delle perdite ematiche è rosso vivo. Fortunatamente però numerosi sono i rimedi, di natura farmacologica o chirurgica, che risultano efficaci nel combattere il problema delle emorroidi e prevenire l’instaurarsi di un disturbo di tipo cronico. A scopo diagnostico e terapeutico, infatti, si fa una distinzione tra emorroidi interne ed esterne, di I, II, III e IV grado. Generalmente è tipico delle emorroidi interne, ma può manifestarsi anche con la presenza di quelle esterne. La crema o l’unguento di calendula per uso esterno completano la serie di rimedi pronto intervento contro il sanguinamento da emorroidi. Sono un ragazzo di 35 anni e soffro da qualche mese di sanguinamento rettale causato da emorroidi interne ed esterne.

Quanti di voi hanno almeno un tubetto di pomata per emorroidi nell’armadietto del bagno?

In farmacia si trovano molti prodotti, in genere gel e pomate, ad uso topico, da spalmare sull’area anale anche più volte al giorno. Tra queste creme ci sono quelle a base di corticosteroidi, ma altrettanto efficaci sono le pomate prive di cortisone, magari a base di  sostanze naturali e fitoterapiche. Un’altra causa è quella della gravidanza,la quale provoca emorroidi anche di tipo grave come quelle sanguinanti. Basta mettere uno o due cubetti di ghiaccio sull’emorroide o sulle emorroidi sanguinanti dopo averlo avvolto in un panno sterile di cotone bianco. I farmaci più utilizzati per combattere le emorroidi sono costituiti da pomate. Non solo farmaci, però, per curare le emorroidi sanguinanti, ma anche dei rimedi naturali che per molte persone sono molto efficaci. Le emorroidi sanguinanti si caratterizzano per essere una vera e propria degenerazione delle semplici emorroidi, che comportano la perdita di sangue. Esistono delle creme, così come delle pomate che possono dare adeguato sollievo dopo che vengono applicate a livello locale. Si tratta di un trattamento molto efficace, dal momento che il freddo è in grado di dare una mano alla coagulazione del sangue, cercando di bloccarne la fuoriuscita.